Euronics/Galimberti SPA: siamo al dunque? – Comunicato Sindacale e Dichiarazione Sciopero

Dopo l’ultima udienza in tribunale, che non ha dato riscontri positivi per la continuità delle attività commerciali, e neanche l’eventuale possibilità di subentro di una nuova società, abbiamo saputo che Galimberti è stata convocata presso il tribunale di milano martedì 23 Luglio alle ore 12,00.

E di lavoratrici e lavoratori non si preoccupa nessuno, per l’ennesima volta!

L’azienda ha sbagliato le sue strategie di vendita e chi ne paga le conseguenze sono ancora lavoratrici e lavoratori!

Sono ormai due anni che stiamo seguendo questa vertenza, le cose dette da Galimberti oggi (come ieri) suonano come grandi falsità: ci hanno raccontato che stavano preparando un progetto di rilancio, con qualche sacrificio anche su lavoratrici e lavoratori; poi ci hanno raccontato che era necessario aprire un concordato preventivo per avere il tempo di presentare un piano di risanamento; adesso siamo al dunque: nessun piano di risanamento e nessun’altra azienda interessata a prendersi in carico i negozi…cosa succederà?

Ma, soprattutto, in tutto questo, perché le responsabilità di questi cosiddetti “imprenditori” devono ricadere sulle spalle di lavoratrici e lavoratori che adesso rischiano il posto di lavoro?

NON C’È PIÙ TEMPO PER LE PAROLE: E’ STATO ORGANIZZATO UN PRESIDIO PER IL 23 LUGLIO DALLE 11,30 DAVANTI AL TRIBUNALE PER POTER CAPIRE IN DIRETTA QUALE SARÀ IL DESTINO DEI CIRCA 250 DIPENDENTI.

 

Milano, 17/07/2019

FILCAMS CGIL LOMBARDIA – M. Colleoni
FILCAMS CGIL VENETO – C. De Pantz – G.Belligoli