Cambio d’appalto “Il Gigante” – Stato di agitazione

PROCLAMAZIONE

STATO DI AGITAZIONE

La scrivente OOSS FILCAMS CGIL Lombardia è venuta a conoscenza dell’ennesimo cambio appalto delle società del consorzio Toro presso i punti vendita de “Il Gigante” azienda Rialto presenti in Lombardia, avvenuto con modalità incomprensibili e poco chiare.

Ormai è diventata quasi una “prassi” inaccettabile che i vari e improvvisi cambi d’appalto, la cui comunicazione alle Organizzazioni Sindacali arriva solo il giorno prima della scadenza, si traducano sempre e comunque in un danno economico per le lavoratrici e i lavoratori impiegati nell’appalto.

Succede infatti che le società uscenti puntualmente erogano con fortissimi ritardi gli stipendi (solo dopo i solleciti da parte delle organizzazioni sindacali) e presentano complicazioni per il versamento del TFR (ad esempio, qualche società ha deciso unilateralmente di dilazionare il TFR, non rispettando paradossalmente neanche le date previste).

La situazione a questo punto e divenuta del tutto insostenibile, per cui reputiamo indispensabile attivare le procedure legali coinvolgendo il committente, in questo caso il Gigante (Rialto), responsabile in solido, per ovviare e sanare i contenziosi che le aziende appaltatrici provocano a danno delle lavoratrici e dei lavoratori in appalto.

Inoltre ci riserviamo di far presente agli Organi di Garanzia sul territorio tale incresciosa vicenda.

Per i motivi sopra riportati in tutti i punti vendita del gigante presenti in Lombardia proclamiamo lo

STATO DI AGITAZIONE

dei lavoratori coinvolti negli appalti, riservandoci fin da subito di intraprendere ulteriori iniziative finalizzate a tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.

Milano, 30 luglio 2019